Cava Ieri

Traduci

Italian Chinese (Simplified) English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Foto di Cava de' Tirreni

Cava nel 1800 e nel 1900

Pubblicato in Cava Ieri Etichettato sotto Scritto da Matteo

Il turismo

Verso la fine del ' 700 Cava ebbe il privilegio di diventare base obbligatoria per le escursioni dei forestieri a Pompei, a Paestum e in costiera . A rafforzare questo ruolo concorsero: la bellezza delle sue contrade; i tesori di arte, di storia e di cultura conservati nella Badia dei Benedettini; la frescura del suo clima temperato. Cava fu la prima città della Campania e la quinta in tutta Italia ad ottenere, nel 1926 con Decreto Ministeriale, il riconoscimento di Stazione di Soggiorno, di Turismo e Cura. I turisti di allora arrivavano in treno a Cava e, poi, da Cava partivano in carrozza per le passeggiate in costiera amalfitana.



La festa dell'uva (1930 - 1940)

Pubblicato in Cava Ieri Etichettato sotto Scritto da Matteo

Uno degli obiettivi del fascismo fu quello di risanare ed incentivare l’economia nazionale: il regime intraprese numerose campagne quale la battaglia del grano e la bonifica integrale. Nasce in questo contesto “La Festa dell’Uva”, promossa dal Ministero dell’Agricoltura, su disposizione del Duce, dal 1930. La sovrapproduzione d’uva era un problema reale che attanagliava l’agricoltura: la viticoltura italiana rappresentava uno dei principali pilastri sui quali si reggeva l’economia nazionale  e per agevolare il consumo dell’uva fu istituita questa festa atta a valorizzare il prodotto e proponendo di rendere popolare e generale il consumo di uno di quei prodotti sui quali si basava l’economia agricola italiana.

La storia della collina detta di Monte Castello

Pubblicato in Cava Ieri Etichettato sotto Scritto da Matteo

Dalla Serra si raggiunge il Castello roccaforte costruita nell'VIII sec. Esso è detto di S.Adiutore perchè su questo colle si vuole vi fosse la cella in cui si ritirò il Vescovo Santo, nel V sec, anche se alcuni storici sostengono che esso venne costruito in epoca antecedente per la sua funzione di fortificazione delle strade che attraversavano la vallata e a protezione delle genti .

Le tabacchine e la Manifattura Tabacchi

Pubblicato in Cava Ieri Etichettato sotto Scritto da Matteo

La coltivazione e la lavorazione del tabacco, introdotta dai Padri Cappuccini, che da essi veniva chiamato "erbasanta",ha avuto un ruolo importante in tutta l'economia e la società cavese.
Nella città di Cava tutti hanno avuto, direttamente o indirettamente, rapporto con la Manifattura Tabacchi fondata nel 1845 e trasferita nell'attuale sede dell'ex Conservatorio di Santa Maria del Rifugio ( costruito nel 1600 e arricchito di una facciata del Vanvitelli, progettista della Reggia di Caserta ) nel 1912.

La Cava dei Vedutisti nell'800

Pubblicato in Cava Ieri Etichettato sotto Scritto da Matteo

La pittura di paesaggio a Napoli vive certamente il suo momento di maggiore fortuna artistica negli anni del regno di Carlo di Borbone.

Pagina 6 di 7